Scuola secondaria di Leno

Via Fratelli de Giuli, 6 – Leno (Brescia) – Tel: 030 906137

media-Leno La scuola nata il 1930 come sede del R. Corso Annuale Secondario di Avviamento Professionale di Tipo Agrario, venne intitolata a “Carlo Dossi” nel 1935 con la seguente motivazione: “Carlo Dossi appartenne ad una famiglia di costanti cospiratori contro la dominazione straniera. Figlio di Alessandro Dossi e fratello di Antonio, reduci dai forti di Lubiana e dello Spulbergh, prese anch’egli parte attiva nei moti carbonareschi del 1821 e 1831.

Fervente patriota ed entusiasta della Casa di Savoia e devoto al suo Governo, Carlo Dossi conobbe quanto importasse distruggere nel popolo le ammorbidite e malefiche impressioni che nel suo lungo dominio l’Austria aveva in esso lasciate. Eletto sindaco di Leno, prestò la sua opera intelligente e fattiva per sradicare tali impressioni e per inculcare nella popolazione nuovi sentimenti. Nel 1842 fondò, in massima parte con mezzi propri, l’Ospedale Civile di Leno, opera necessaria, per la quale ancor oggi il popolo serba un sentimento di riconoscenza verso il fondatore.

Con la generosità che lo rese proverbiale, Carlo Dossi non lesinava spendere le sue sostanze per beneficiare i poveri e per sovvenzionare gli agricoltori per opere di miglioria agraria. Il 31 Gennaio 1872, all’età di 73 anni, il patriota e grande filantropo Carlo Dossi moriva in Leno.

IL PROGETTO

“Il viaggio alla scoperta del giardino dei semplici” I

l tema dell’Expo focalizza lo studio e l’analisi al settore primario perché il nutrimento dell’uomo non può che venire dall’agricoltura: dalla produzione agraria e dalla zootecnia, settori peraltro ben sviluppati e, in alcuni casi, all’avanguardia nella zona considerata.

Gli alunni della secondaria saranno accompagnati a considerare, oltre l’aspetto antropologico, i motivi e le ragioni che hanno portato l’ambito rurale del territorio a diventare quale attualmente appare, cercando di comprendere e scoprire quali trasformazioni e miglioramenti sono stati apportati nel corso dei secoli.

Percorso: Ricerca di tipo antropologico per fornire agli alunni utili elementi di confronto fra il modo di vivere attuale e quello della gente comune appartenente al mondo contadino di un tempo (fino agli anni ‘50 del secolo scorso). Ciò ha consentito di avvicinare gli alunni a periodi storici, lontani nel tempo, ma prossimi umanamente. Lo strumento migliore da usare in questo frangente è stata l’intervista diretta, in quanto sia le domande che le risposte hanno dato il via a curiosità e alla voglia di conoscere il proprio passato e la storia della propria gente confrontandoli con i propri.

Unico vincolo: la persona intervistata doveva aver compiuto almeno settant’anni ed aver vissuto la sua giovinezza e infanzia nel territorio considerato.

Torna a Istituto Comprensivo di Leno

Il progetto

Fare clic sul pulsante Modifica per modificare questo testo.

Clicca per scaricare tutti i materiali